domenica 11 gennaio 2009

Qualche pernacchia per riscaldarsi ...

«Il tornitore della Ferrari ha il sorriso e la dignità di dire al figlio il lavoro che fa, l’impiegato al catasto no». Lo ha detto il ministro per la Pubblica Amministrazione renato brunetta, dal palco di «Neveazzurra» a Roccaraso (L’Aquila).
«Se uno ora fa il professore, il burocrate, l’impiegato al catasto, si vergogna. Voglio che la nostra burocrazia sia come la Ferrari: perchè non può esserlo, che cosa le manca? La qualità media dei dipendenti è anche più alta, la rivoluzione è possibile». «Noi dobbiamo uscire dalla crisi con un Paese diverso». «Adesso che siamo in una crisi globale c'è questa grande occasione: dobbiamo instillare il senso di responsabilità con un bastone. E la carota è l'orgoglio» (farneticazione completa - altri particolari).


Io, Dipendente Pubblico (Professore) sono già orgoglioso del mio lavoro e di come lo svolgo. La mia produttività rimane alta non per la paura del bastone di questo deficiente nè tantomeno per le sue carote che si può tenere per farne buon uso, ma perchè ho dei valori in cui credo. A vergognarsi dovrebbe essere questo vanitoso megalomane chiacchierone e inconcludente assieme ai suoi colleghi ministri che creano disastri e a quei dirigenti solerti che li perfezionano. Ma sperare che un vanitoso si vergogni è una contraddizione in termini. Rimangono quindi solo le pernacchie! Almeno per ora.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono un'insegnante della scuola primaria, sono già orgogliosa del mio lavoro e di come lo svolgo e il bastone e/o la carota li può usare il ministro per camminare più dritto e sembrare più alto.

cheri ha detto...

MALGOVERNO NELLA P:A:in quel di Castelraimondo serve maggiore vigilanza e controllo sul territorio(consiglio comunale 12/13-1-2008).Dal febbraio 2002 l’amministrazione comunale tiene,illegittimamente demansionato,estromesso,eliminato dall’ufficio il comandante dei vv.uu;(uno dei quattro dipendenti comunali laureati,di ottima condotta morale e civile,incensurato,senza alcun procedimento penale o giudiziario a carico),sostanzialmente senza fare quasi niente,a spese del contribuente.(Vedere sentenza di condanna del comune,immediatamente esecutiva ex art 282 cpc,in internet,alla voce DEMANSIONAMENTO CAMERINO)